LA MICHETTA E LA SUA FESTA

Il 16 agosto la festa della michetta rievoca un episodio in cui storia, tradizione popolare e leggenda sono strettamente intrecciati. L'episodio storico è legato ai soprusi del tiranno Imperiale Doria del XIV secolo.
E' diffusa convinzione tra gli studiosi che anche il Signore di Dolceacqua praticasse lo jus primae noctis. Ma una giovane coraggiosa, una sposa diciassettenne si rifiutò e fu gettata in prigione in catene. La giovane fu salvata dalla sollevazione popolare guidata dallo sposo, che cacciò il tiranno per qualche tempo.
La vittoria del popolo contro l'odiato tiranno fu festeggiata il 16 agosto.
Si narra che per l'occasione fu preparato un semplice dolce, una specie di doppia brioche dal nome allusivo, riferito alla liberazione della donna.
Il Natale viene annunciato da grandi falò che vengono approntati nelle piazze dei due quartieri del paese. U foegu du Bambin richiede enormi cataste di legno, che bruciano ininterrottamente dalla vigilia di Natale ad alcuni giorni dopo.
Nè si possono dimenticare i Fuochi d'artificio di agosto che illuminano con faville e luci lo specchio d'acqua ricavato fra i due ponti e rievocano l'incendio e la distruzione del Castello, accompagnati da commento parlato e musicale.
Vi sono poi le feste campestri presso le cappelle sparse nelle campagne di San Bernardo, San Cristoforo, San Rocco e la Madonna dell'Addolorata.

IL PALLONE ELASTICO O PALLAPUGNO

Il gioco della pallapugno si pratica fasciandosi il pugno con una serie di strisce di stoffa (mediamente per un totale di 12 m) alle quali si sovrappone un pezzo di cuoio opportunamente modellato ed una striscia di gomma che serve per ammortizzare il colpo ed aiutare il giocatore nell'indirizzarlo. Questa specialità è storicamente radicata nel basso Piemonte e nella Liguria (specialmente nella Riviera di Ponente) dove è praticata a livello professionistico.
Tra Ottocento e Novecento il pallone elastico attraversò una crisi che portò alla sua quasi totale scomparsa, con l'eccezione di alcune province del Piemonte (Torino, Asti e Cuneo) e della Liguria (Savona e Imperia).